Il mio 31 dicembre 2018….

Si sa, la fortuna è cieca, ma la ‘dea sfortuna’, conosciuta amichevolmente come ‘SFIGA’ ci vede molto bene e quando mira difficilmente spara un unico colpo…

Nel mio caso per ‘fortuna’ è stata una ‘SFIGA’ abbastanza ‘benevola’ che non ha portato a conseguenze maggiori…

Tutto inizia domenica 30 dicembre 2018 quando insieme ad un amico (che d’ ora in avanti chiamerò Max) decidiamo di andare l’ indomani a pescare seppie con il mio gommone e il suo motore… Preparo la mia attezzatura e carico tutto in auto, Max fa la stessa cosa e prova anche il motore che stranamente ha lo scarico del ricircolo dell’ acqua bloccato, ma lo pulisce e tutto torna a funzionare. Decidiamo di vederci in spiaggia alle 07:00.

31\12\2018

Alle 06:00 mi alzo, mi vesto e decido di spostare la scheda sim su uno smartphone ‘sacrificabile’… meglio essere previdenti… normalmente uso custodie anti acqua, ma non si sa mai… Accendo, ma la scheda non viene rilevata, magari l ho inserita male, riprovo… niente… vabbeh, ho un altro vecchio smartphone preventivamente caricato, ma niente anche su quest’ altro… preoccupato la reinserisco sul mio smartphone ‘ufficiale’ e con mio enorme sgomento non la rileva più! Niente, avevo perso 20 minuti, troppi, rischiavo di far tardi; rimetto la scheda non funzionante su uno smartphone da battaglia, pensando che magari più tardi avrei risolto, vado in bagno saltando la colazione e parto per l arenile che già sono le 06:45.

Giunto al parcheggio alle 07:05 mi avvicino all’ auto di Max e carichiamo sulla mia il motore e la sua attrezzatura. Andiamo verso l’ arenile, ma erano parecchi mesi che non entravamo è qualcosa era cambiato…. troppo tardi, ci ritroviamo insabbiati… proviamo un paio di volte, ma niente, l’ auto non esce più…. la ‘strada’ di sabbia battura era stata spostata una decina di metri più a destra, ma complice la poca luce dell’ alba non ce ne eravamo accorti….

Mentre Max nel frattempo scarica l’ auto, decidiamo di andare a chiedere alle persone che stavano movimentando li accanto delle barche con una gru… gentilmente ci fanno il favore e agganciando da dietro l’ auto ce la spostano…. ok… la vado a parcheggiare, ci prepariamo e entriamo in acqua con il gommone. C’ è parecchia bassa marea che rende pericoloso il primo tratto perchè pieno di scogli sott’ acqua.

Tutto a posto, per i primi 5 minuti…. Max si accorge che dallo scarico del raffreddamento del motore l’ acqua non esce, c’ è ancora qualcosa che blocca il flusso…. smonta la calotta e succhia per il tubo cercando di disostruire il sistema… e vai con la prima e poi si riaccende, e vai con la seconda… via via per una mezz’ ora, finalmente tutto rifunziona come dovrebbe e possiamo spostarci da una zona ad un altra per cercare di pescare qualche seppia…. per un paio d ore e di spostamenti, niente! Il deserto. Il mare non è nemmeno una tavola e il vento si sta alzando. Poi piano piano Max fino alle 14 riesce a tirar su 10 seppie…. poco prima ci passa vicino anche il motoscafo della Guardia di Finanza… (ci manca solo che ci fermano per qualcosa… ma proprio il 31?… no, ci guardano e vanno via, gli avremmo fatto pena… 🙂 ) comunque negli ultimi 10 minuti prima di rientrare prendo 2 seppie, mi han fatto la grazia…

Torniamo a riva, sistemiamo e ognuno a casa propria…. dopo aver sistemato e lavato l’ attrezzatura provo a vedere se riesco a far resuscitare la scheda sim. Nulla. Ho provato con la gomma sui contatti, con il sidol, con il liquido per contatti e pure limandoli, niente di niente. Sono costretto ad andare a uno store della Tre. Controllo su internet con il computer e ad Anzio ce ne uno che apre alle 15:30 e un’ altro a Nettuno alle 16:30… Ok, sono le 15:30, andiamo ad Anzio e speriamo che sia aperto, in caso vado a Nettuno. Non posso assolutamente rimanere senza linea, più che altro il primo gennaio sono al lavoro in servizio per 24 ore, senza linea non si può!…

Ad Anzio pago un euro di parcheggio e vado allo store; che fortuna, è aperto, personale gentilissimo, ma purtroppo non ha schede da attivare, mi tocca andare a Nettuno… un euro di parcheggio e neanche 20 minuti… vabbè per ‘fortuna’ a Nettuno trovo un posto non a pagamento e vado fino allo store, ma sono le 16:20 ed è ancora chiuso. Alle 16:45, niente…. ancora chiuso! Rinuncio, vado a prendere l’ auto e per sicurezza ripasso davanti, ma ancora chiuso, questi oggi non aprono. Vorrei controllare su internet dove posso trovare altri store Tre in provincia, ma la scheda non funzioooonaaaaa! Il wifi a Nettuno ci sta pure, ma prende vicino al Comune e dovrei pure registrarmi… troppo tempo. Decido al volo, vado al Centro Commerciale Aprilia 2…. a 20 km, ma se (e dico se perché non ero certo) è aperto, ricordo che all’ interno c’è uno store…. non so se ha schede disponibili, ma non ho neanche un numero per chiamare e poi con cosa?… maledetta linea… 25 anni fa non eravamo così persi senza un telefono, o meglio, una linea telefonica portatile dato che il telefono ce l’ ho, ma solo per chiamare soccorsi…. Evitando qualche buca passando per ‘la Campana’ e poi sulla Pontina (il timore è sempre quello che se succede qualcosa sono isolato… mia moglie non sa dove mi trovo) arrivo ad Aprilia 2, entro e per fortuna lo store Tre è aperto e ci sono 2 ragazze gentilissime che mi attivano una nuova scheda con il mio numero… Torno a casa… tutto finito bene. Che fortuna!